Un pomeriggio d’inizio estate ero al pontile di Forte dei Marmi. Avevano appena aperto il lockdown, in molti erano usciti a godersi il mare.

Surfisti, ragazzi e ragazzi mezza nudi con capelli sciolti e bagnati, si mescolavano con famiglie e gruppi d’amici vestiti da festa, rigorosamente mascherati secondo le recenti norme di sicurezza. Le mascherine stesse si integravano con i loro look, diventandone parte integrante, quasi un accessorio fashion.

Ho pensato che in quel momento davanti ai miei occhi era riassunta tutta l’Italia: un po’ ligia, un po’ trasgressiva, un po’ povera e un po’ fashion, un po’ vecchia e un po’ giovane. Pronta a cogliere la prima più piccola libertà, a godersi il mare, nonostante.